Presentazione ufficiale Or.Me

Evento pubblico di presentazione della rete Or.Me

Domenica 8 ottobre 2017, ore 18,30
Casa Ozanam, via Foligno 14 – Torino

Il progetto sostenuto da Compagnia di San Paolo e con la collaborazione dell’Atlante del Cibo di Torino Metropolitana e di First Life (Università degli Studi di Torino).

OrMe nasce dall’esigenza di mettere in comunicazione esperienze già esistenti di orti urbani che hanno la necessità di crescere e di aprirsi ad un maggior numero di cittadini per condividere ricchezze, progettualità, competenze e fare in modo che essi possano diventarne parte coinvolta ed attiva.

Gli Orti Urbani sono “spazi in cui si incrociano esperienze di Associazioni che operano nel sociale con progetti rivolti ai diversamente abili, realtà che operano con anziani, famiglie e scuole, gruppi di genitori, insegnanti e cittadini che si sono costituiti in associazione per sviluppare progetti e percorsi partecipati, cooperative sociali ed agricole, realtà che operano nell’educazione ambientale” – affermano Vittorio Bianco e Elena Carmagnani del Tavolo di Lavoro della Rete. “Una ricchezza di donne e uomini che, messa in rete può crescere e sviluppare nuovi progetti” – dice Davide Lobue di Associazione Parco del Nobile, capofila del progetto “ che mettano in comunicazione i differenti fruitori: disabili, anziani, scolaresche, famiglie, cittadini con difficoltà di reinserimento sociale e cittadini in genere”.
Queste differenti realtà condividono obiettivi e criticità: la costituzione di una rete nasce dall’esigenza di facilitare la soluzione di queste criticità unendo le esperienze, condividendo progettualità e mettendo a disposizione le molteplici
competenze.
La proposta progettuale – realizzata con il contributo di Compagnia di San Paolo – come racconta Lucia Mason di Casa dell’Ambiente, “ è nata in seguito ad un percorso conoscitivo che ha avuto inizio durante l’incontro del 10 giugno 2016, tenutosi alla Casa dell’Ambiente di Torino all’interno della manifestazione “San Salvario ha un cuore verde”, in occasione del convegno «Orti in Città: una panoramica sulle esperienze di orticultura urbana» “.
A seguito di tale incontro i partecipanti, raccogliendo una proposta della Compagnia di San Paolo, hanno condiviso una dichiarazione di intenti a lavorare sul tema dell’orticoltura urbana, e un documento programmatico per la costituzione di una Rete degli orti urbani e periurbani, sociali, comunitari, solidali di Torino e area metropolitana che si è data gli obiettivi di:

  • Dare visibilità e sostegno pratico alle esperienze esistenti (comprese quelle di gruppi informali di cittadini) e a quelle nascenti, attraverso servizi e attività informative e formative che aiutino ad affrontare le varie problematiche tecniche, a superare ostacoli normativi e burocratici, a reperire risorse finanziarie, a stimolare la collaborazione reciproca e quella della comunità territoriale di riferimento, ad entrare in contatto con altre realtà analoghe italiane, europee e internazionali.
  • Sviluppare gli aspetti di utilità sociale e di creazione di comunità.
  • Avere un’interlocuzione comune con amministrazioni locali, istituzioni, organizzazioni di categoria, sponsor, ecc. e promuovere soluzioni nell’ottica dell’amministrazione condivisa.

In occasione della presentazione della rete, gli orti avvieranno un percorso di mappatura partecipata delle pratiche esistenti a Torino, in collaborazione con Atlante del Cibo di Torino Metropolitana e Progetto First Life, mappatura di cui verrà data dimostrazione in occasione dell’evento.

Interverranno:
Alberto Unia
Assessore all’Ambiente;
Marco Novello
Presidente Circoscrizione 5;
Alice Arena
Coordinatrice Commissione Ambiente, Circoscrizione 5;
Claudio Cerrato
Presidente Circoscrizione 4;
Valentina Ciappina
Coordinatrice Commissione Ambiente, Circoscrizione 6;
Luca Scarpitti
Compagnia di San Paolo;
Egidio Dansero
Università degli studi di Torino
Davide Lobue
rete OrME
Coordina:
Elena Carmagnani
rete OrME

Alcuni degli Orti saranno aperti al pubblico tutto il giorno per raccontare la loro realtà e i loro progetti e la giornata si concluderà alla Casa Ozanam di via Foligno 14 dove, dopo la visita dell’ortoalto, inizierà l’evento di presentazione.
A tutt’oggi hanno confermato la loro partecipazione con aperture straordinarie, visite guidate e attività dedicate:
Officina Verde Tonolli – Via Valgioie 45 – Tavolo delle Associazioni dell’Officina
Hortus Conclusus, Via Nole 48 – Associazione Innesto
Orti al centro, salita Michelangelo Garove Parco Dora
Orti di Piazza Risorgimento, Piazza Risorgimento
Orto dell’Oratorio San Martino, Via Villar 25- Officina in Terrazza
Orto Collettivo Massari, Via Massari ang. Via Fella Cella – Associazione Casematte
Orto didattico del Centro Polisportivo Massari, Via Massari 114/116
Orto SCiA131, Via Sospello 131 – Associazione Santourin
Orto collettivo di Piazza Manno, ingresso Via Roccati 17 – Cooperativa Mondoerre
Orti deIl Boschetto, Via Petrella 28, Rete ONG
Orto Bunker, Via Niccolò Paganini 0/200 – Associazione Culturale Variante Bunker
Orto collettivo di Mirafiori, Strada Castello di Mirafiori 22

Per informazioni:
www.ormetorinesi.net
Wanda Camusso – Associazione Parco del Nobile tel. 3293763776
parcodelnobile@gmail.com

Lascia un commento