Pensa in grande, non buttare le piccole cose utili.

Diffondi la cultura del riuso recuperando oggetti “piccoli, ma utili”! “Cit ma bôn” (in piemontese, “Piccolo, ma utile”) nasce da un’idea della Cooperativa Sociale Triciclo per diffondere la pratica del riuso coinvolgendo direttamente le persone, le famiglie e la comunità.

 

È da un po’ che rinvii lo svuotamento dei cassetti? Per te aprire la porta dello sgabuzzino è diventato uno sport estremo? Sfidi la forza di gravità con la pila di oggetti abbandonati in cantina? Prima di farti prendere dal raptus e buttare via tutto, pensa a Cit ma Bun!

COS’È CIT MA BUN?
Cit ma Bun è un’iniziativa volta a rintracciare, recuperare e avviare al riutilizzo tutti quegli oggetti di piccola e media dimensione che sono ancora utilizzabili (i quali solitamente rimangono depositati e impolverati per anni nei cassetti, nelle cantine o negli sgabuzzini) e che, per la loro composizione e per varie altre ragioni, andrebbero gettati tra i rifiuti non recuperabili.

COME POSSO ADERIRE?
Aiutandoci a creare una piccola rete di persone che possa, facilmente e gratuitamente, raccogliere in un “box del riuso” degli oggetti di piccola e media dimensione che giacciono inutilizzati da tempo in un angolo della casa.

C’È UN MINIMO DI “BOX DEL RIUSO” DA RIEMPIRE? COM’È FATTO UN BOX?
Sì, per far sì che la raccolta sia significativa servono almeno 10 box Cit ma Bun pieni di piccoli oggetti. Il box è una piccola cassetta di plastica con una copertura in cartone.

QUALI OGGETTI POSSO METTERE IN UNA CASSETTA?
Oggetti cit ma bun (dal piemontese piccoli ma buoni) soprammobili, giocattoli, casalinghi, piccoli elettrodomestici, vasellame, pentole, libri, quadretti, vestiti, etc; Sono esclusi generi alimentari, materiali pericolosi, pile e oggetti troppo grandi per entrare nella cassetta.

COME CI ORGANIZZIAMO PER LA CONSEGNA E IL RITIRO DEI BOX?
Semplicemente facendoci sapere quanti box vuoi adottare e dicendoci dove e quando possiamo consegnarteli. Quando aderirai ti verranno quindi consegnati,dove e quando preferisci, almeno 10 box corrispondenti al tuo gruppo di amici, colleghi, compagni di scuola o vicini che avrai coinvolto nell’iniziativa. Dopo circa 2 settimane, appena li avrai raccolti in unico punto,verremo a ritirarli.

…E DOPO IL RITIRO DEI BOX CHE COSA SUCCEDE?
I materiali vengono portati nell’area gestita da Triciclo presso l’ecocentro di Via Arbe, 12 a Torino, dove i nostri operatori li controllano e li selezionano individuando la strada migliore per dargli una seconda vita: riusotramite la vendita nei mercati gestiti dalla cooperativa, riutilizzo tramite la trasformazione nei laboratori (tra cui falegnameria, sartoria, riparazione, creazione di oggetti di design, etc). Nell’eventualità che alcuni materiali inseriti nei box in realtà non siano recuperabili, essi vengono correttamente smaltiti per avviarli al riciclo presso l’econcentro AMIAT.

Dov’è attiva l’iniziativa?
L’iniziativa, per ora, è attiva sul territorio di Torino e prima cintura.

Chi sostiene l’iniziativa?
L’iniziativa della Cooprativa Triciclo è sostenuta dal Tavolo del Riuso, ossia dall’unione di diverse realtà attive sul tema del riuso nel territorio di Torino e dintorni.

Come contattare la cooperativa Triciclo
telefonando al 3477831070
scrivendo una mail all’indirizzo tricicloscs@gmail.com
o entrando in contatto attraverso i canali social
Instagram
Gruppo facebook

Scarica il flyer

Comments are closed.