Lo stato dell’informazione ambientale in Italia

Lo stato dell’informazione ambientale
A Torino un dibattito pubblico tra giornalisti, comunicatori ed esperti
inaugura la nuova stagione di FIMA Nord-Ovest

Il 23 ottobre scorso presso la Casa dell’Ambiente si è tenuto un incontro formativo sullo stato dell’informazione ambientale in Italia organizzato dalla FIMA (Federazione Italiana Media Ambientali) in collaborazione con FERPI(Federazione Relazioni Pubbliche Italiane) Piemonte e Valle d’Aosta.
L’incontro aperto a giornalisti e operatori della comunicazione è stato moderato da Pier Luigi Cavalchini,membro del direttivo FIMA e Sergio Vazzoler, membro del comitato scientifico FIMA. Con questo primo evento è iniziato il percorso di costituzione della nuova delegazione interregionale Nord-Ovest di FIMA.Scopo dell’incontro è stato creare un dibattito tra “addetti ai lavori” e cittadini per approfondire i temi inerenti l’informazione ambientale in Italia, i diritti dei cittadini ad accedere in modo libero alle informazioni, il diritto degli stessi ad essere correttamente informati e quello di informare a loro volta, in modo da diventare attori attivi nella diffusione di una cultura ambientale basata sulla conoscenza e promuovere azioni concrete per la salvaguardia dell’ambiente.

Hanno partecipato: Elena Codel, della Fondazione Barilla Center for Food & Nutrition,Luca Mercalli divulgatore scientifico e membro del comitato scientifico di FIMA, Massimiliano Pontillo, curatore del volume “Mi ambiento”, Mario Salomone, Segretario generale della rete mondiale di educazione ambientale e past president di FIMA.

  • FIMA

    La FIMA,Federazione Italiana Media Ambientali è stata fondata il 24 aprile 2013 durante il Festival internazionale del giornalismo di Perugia. Ha lo scopo di promuovere e migliorare l’informazione e la comunicazione ambientale e di diffondere la cultura della sostenibilità.
    Possono aderire:
    • i singoli operatori dell’informazione e della comunicazione;
    • tutti i media ambientali in forma cartacea, radio, TV e/o digitale;
    • tutti i media editi in forma cartacea, radio, TV e/o digitale che anche se non hanno un esclusivo orientamento all’informazione e alla comunicazione ambientale;
    • le associazioni e gli enti senza fini di lucro operanti anche nel campo
    dell’informazione e della comunicazione ambientale o che comunque intendono contribuirvi;
    • possono inoltre aderire, in qualità di membri associati, anche persone fisiche o giuridiche.
  • FERPI

    FERPI nasce nel 1970 dalla fusione di due associazioni professionali: Fierp – Federazione Italiana Esperti Relazioni Pubbliche e Firp – Federazione Italiana Relazioni Pubbliche. Da allora rappresenta i professionisti che operano nelle Relazioni Pubbliche, la cui attività è definita dalla finalità di creare, sviluppare e gestire sistemi di relazione con i pubblici influenti sul raggiungimento degli obiettivi perseguiti da singoli, da imprese, da enti, da associazioni, da amministrazioni pubbliche e da altre organizzazioni.

    Possono iscriversi alla Federazione tutti coloro che presentano domanda ed esercitino attività professionale di Relazioni Pubbliche in modo unico o preminente, in proprio, in associazione con altri o alle dipendenze di terzi datori di lavoro. Sono richiesti il pieno godimento dei diritti civili e politici ed una ineccepibile condotta etica professionale.

Informazioni e contatti
www.casadellambiente.it

www.fimaonline.it

info.fima.nord.ovest@gmail.com

tel. 011 4366522

www.ferpi.it

info@ferpi.it

tel. 02 58312455

 

 

Lascia un commento