Incroci: tra educazione, ambiente e democrazia DONNE E UOMINI DELL’EDUCAZIONE AMBIENTALE Storie di impegno e di passione

Luca Mercalli, Fabrizio Bertolino, Giovanni Borgarello e Mario Salomone si raccontano nell’intervista di Elena Pagliarino. Una tavola rotonda per raccontare la storia dell’educazione ambientale e pensare insieme alle prospettive future.  Venerdì 6 dicembre 2019, dalle ore 17-19.30 presso la Casa dell’Ambiente, in Corso Moncalieri 18 a Torino.

Quando e come nasce l’educazione ambientale in Italia? Nel libro Donne e uomini dell’educazione ambientale, l’autrice Elena Pagliarino cerca di rispondere a questa domanda attraverso le storie di chi in Italia ha contribuito a costruirla. I fatti storici, i successi e le crisi dell’educazione ambientale italiana, si legano alle emozioni, le fatiche, gli aneddoti divertenti, i consigli e le speranze dei protagonisti, persone che già da molti anni hanno deciso di dedicare la loro vita a questa causa.

Venerdì 6 dicembre l’incontro con alcuni di loro, con la presenza dell’autrice, per offrire un primo scorcio su questa storia costruita insieme e sulle sue possibili evoluzioni future.

Programma

Ore 17:00 Registrazione partecipanti

Ore 17:15 Presentazione dell’autrice e apertura della tavola rotonda

Nel corso della tavola rotonda molto spazio verrà lasciato all’intervento e alle domande del pubblico.

Intervengono:

Luca Mercalli Presidente della Società Meteorologica Italiana, ricercatore e giornalista
Giovanni Borgarello Psicopedagogista, formatore ed educatore ambientale presso Regione Piemonte
Fabrizio Bertolino Ricercatore e docente universitario in pedagogia generale e sociale presso Università della Valle d’Aosta
Mario Salomone Presidente dell’Istituto per l’Ambiente e l’Educazione Scholé Futuro Onlus, direttore di .eco e segretario generale della Rete WEEC

Modera:

Elena Pagliarino Giornalista ambientale, scrittrice e ricercatrice presso IRCRES – CNR

Gli obiettivi
L’incontro intende raccontare le storie di chi si è dedicato e chi ancora oggi si impegna per l’educazione ambientale in Italia.
Allo stesso tempo la tavola rotonda coinvolgerà tutti gli intervistati per far emergere la storia dell’educazione ambientale, tanto in Italia quanto all’estero, evidenziando i cambiamenti significativi.
L’intervento del pubblico contribuirà ad arricchire la tavola rotonda, per interrogarsi insieme, attraverso i dubbi dei cittadini interessati e il confronto con gli esperti, sulle prospettive future, nelle criticità e nelle speranze.

Effetto farfalla, Rivista .eco e Rete WEEC

“Un battito d’ali di una farfalla in Brasile può provocare un tornado nel Texas…
Ma, allo stesso modo, idee e azioni anche piccole possono agire in senso contrario;
minuscole variazioni del nostro modo di pensare e di agire
possono produrre grandi cambiamenti. In meglio.”

Proprio nel 2019, la rivista .eco ha compiuto 30 anni. Da quando è nata si occupa di ambiente e sostenibilità a 360°. Assieme alle sorelle Il Pianeta Azzurro, Culture della Sostenibilità e alla collana Effetto Farfalla, della quale il libro “Donne e uomini dell’educazione ambientale” fa parte, riunisce decine di esperti per raccontare l’educazione ambientale nella maniera più completa possibile e per contribuire alla diffusione della cultura ambientale.
La rivista vive anche grazie al coinvolgimento delle professionalità che si occupano di educazione ambientale in tutta Italia tramite le Rete WEEC Italia. Il network nasce dalla più ampia rete mondiale WEEC (World Environmental Education Congress), che coinvolge invece esperti di educazione ambientale provenienti da tutto il mondo. Dal 1° WEEC Congress di Espinho (POR) del 2003 si sono tenuti 10 congressi, l’ultimo appena conclusosi a Bangkok.
La Rete Italiana vive e si rafforza anche grazie alla partecipazione della delegazione italiana al congresso internazionale e tramite lo svolgimento di eventi nazionali, come ad esempio incontri annuali in occasione della giornata mondiale dell’ambiente o con l’organizzazione della Summer School nel periodo estivo.

La Casa dell’Ambiente
L’evento si colloca anche nel programma di iniziative avviate in occasione dell’apertura dei nuovi spazi della Casa dell’Ambiente, sede dell’Istituto per l’Ambiente e l’Educazione Scholé Futuro Onlus e segretariato permanente della Rete WEEC (World Environmental Education Congress).
La Casa dell’Ambiente è attiva nell’edifico comunale di C.so Moncalieri dal 2014, dove si sono avvicendati dibattiti, mostre, seminari, workshop, incontri di reti di ogni tipo e altri eventi, dedicati alla cultura della sostenibilità socio-ambientale. Dopo la chiusura necessaria ai fini del trasloco, in un’altra ala dell’edificio, ora è finalmente pronta per ripartire.

Continua l’intento educativo della Summer School
Nel solco della Summer School 2019 della Rete WEEC Italia, infine, l’incontro sarà un importante momento formativo di educazione ambientale per i cittadini di Torino. La Summer School “Nuovi linguaggi dell’educazione ambientale e alla sostenibilità. Incroci: tra educazione, ambiente e democrazia” si è svolta dal 19 al 22 agosto 2019 a Luserna San Giovanni (TO) e ha coinvolto numerosi educatori ambientali da tutta Italia. Con questi momenti territoriali di follow up continua il suo intento educativo e di networking.

“Donne e Uomini dell’educazione ambientale, storie di impegno e passione” è organizzato dall’Istituto per l’Ambiente e l’Educazione Scholé Futuro ONLUS – WEEC Network, con il patrocinio di Città metropolitana di Torino, con il contributo di Fondazione CRT, con i fondi di Otto per mille Chiesa Valdese.

Per informazioni
Il libro
segreteria@casadellambiente.it, segreteria@schole.it
Cell. 3926143113

Facebook: https://www.facebook.com/events/1350607178451837/

Written by

Laureata in Psicologia clinica, ha studiato il rapporto tra psicologia e ambiente. Da sempre appassionata di natura, è capo scout CNGEI e presta servizio civile presto l'Istituto per l'Ambiente e l'Educazione Scholé Futuro Onlus.

Lascia un commento