Immagini del cambiamento, Torino ieri e oggi.

Il progetto Immagini del cambiamento nasce dall’idea di provare a ricostruire, immagine dopo immagine, le tante storie di una città, Torino, profondamente trasformata: nei secoli, certo, ma soprattutto negli ultimi decenni.
Le centinaia di fotografie fin qui raccolte e catalogate raccontano le trasformazioni avvenute negli spazi pubblici (piazze, strade, giardini), nelle aree industriali che contrassegnavano i quartieri di quella che è stata una grande capitale manifatturiera, ma anche le mutazioni che hanno interessato diversi edifici di rilievo, così come le zone di frangia, periferiche, al confine tra città e campagna.
0039La galleria fotografica di Immagini del cambiamento, in altri termini, è un modo per documentare i grandi cambiamenti che hanno interessato Torino negli ultimi decenni: il passaggio da città industriale a postindustriale (si vedano gli articoli di Agata Spaziante e Nicole Mulassano), la diffusione urbana in zone un tempo rurali, con il successivo consolidarsi delle periferie, la rilevante crescita sia del verde urbano (articolo di Gianluca Beltran Komin) sia dei servizi (secondo contirbuto di Angela Caterini), ma anche le mutazioni dei
paesaggi urbani dovute al traffico (articolo di Luca Staricco).
Questo progetto di ricerca – basato su una collaborazione tra Archivio Storico della Città di Torino e DIST, Dipartimento Interateneo di Scienze, Progetto e Politiche del Territorio del Politecnico e dell’Università di Torino – si è concentrato sulle trasformazioni avvenute dopo la Seconda Guerra Mondiale, mettendo a confronto immagini storiche e scatti che documentano l’aspetto attuale dei vari luoghi.
Finora sono state raccolte circa 650 fotografie, relative a tutti i quartieri torinesi; di ciascun luogo “storico”, prima di tutto, è stata ricostruita l’esatta ubicazione, il che ha richiesto spesso una vera e propria “caccia al tesoro”: di alcuni luoghi, infatti, era noto, al massimo, il quartiere; non a caso, tuttora, per le foto di alcuni luoghi storici resta ignota l’esatta ubicazione (si veda la sezione Dov’è? sul sito web www.immaginidelcambiamento.it). Di ogni luogo è stata poi scattata una fotografia, dallo stesso angolo visuale, per documentarne lo stato attuale. Infine, i diversi luoghi sono stati collocati sulla mappa della città (articolo di Gabriele Garnero, Paola Guerreschi, Marco Zappulla).
Il progetto Immagini del cambiamento mette a disposizione di tutti un quadro – in divenire – su com’è cambiata Torino negli ultimi decenni, attraverso un sito web consultabile da chiunque (articolo di Giada Di Buono e Luisa
Montobbio).
In prospettiva, l’obiettivo è di costruire un sempre più ampio “serbatoio” condiviso di immagini, mettendo insieme le tante memorie individuali e collettive (articolo di Francesca Talamini) relative a questa o quella zona della città. Il sito web viene quindi incrementato e aggiornato, arricchendo la documentazione sul recente passato di Torino – anche, auspichiamo, attraverso fotografie inviate dagli stessi cittadini utenti del sito –, ma pure sulle trasformazioni in atto. Già, perché la “Torino che non sta mai ferma” continua a cambiare pelle e a riflettere sul proprio futuro (articolo di Chiara Lucchini); perciò, Immagini del cambiamento proverà, anche, a documentare gli esiti dei lavori in corso e dei cantieri che verranno.


La rivista può essere scaricata al seguente link o dal sito web di immagini in cambiamento

Comments are closed.