BeeGreen – Festival della Sostenibilità

L’inQubatore Qulturale organizza nel mese di maggio 2018 l’edizione zero di BeeGreen – Festival della sostenibilità, un ciclo di appuntamenti gratuiti e aperti alla cittadinanza incentrati sul tema della sostenibilità ambientale che si terrà nell’area metropolitana torinese.

Una serie di appuntamenti gratuiti legati alla sostenibilità ambientale, con eventi collegati a questo tema e che spaziano dall’escursionismo alla mobilità sostenibile, dai temi legati all’alimentazione fino alla scoperta della street art torinese. Ed infine proiezioni di film, documentari e molto altro.

inqubatore culturaleSono queste alcune delle molteplici attività che renderanno a pieno titolo il maggio torinese il mese della Sostenibilità, declinata in modo diverso dalle oltre 20 realtà territoriali coinvolte nell’edizione zero del BeeGreen Festival. L’idea di organizzare questa manifestazione nasce dalla volontà e dall’impegno dei ragazzi dellInqubatore Qulturale, associazione che si propone come un vero e proprio polo culturale e urban center del territorio: è infatti uno spazio partecipato e aperto ai cittadini che si vogliono mettere in gioco; un luogo di conoscenza e socialità che vuole promuovere la tutela del territorio e dell’ambiente e  produrre benessere per la propria comunità.

Il Festival sarà presentato il 23 aprile con una conferenza stampa alla Casa dell’Ambiente. Gli eventi, tutti rigorosamente a ingresso libero, si succederanno quasi senza interruzione dal 3 maggio al 1 giugno e coinvolgeranno non solo la città di Torino, ma anche i Comuni di Alpignano, Avigliana, Druento, Grugliasco, Collegno, Rivalta e Venaria Reale.

L’ambizioso progetto, inoltre, si avvale del patrocinio di Regione Piemonte e Città di Torino, la collaborazione del social network greenApes, le testate giornalistiche Italia Che Cambia e Piemonte Che Cambia e Terra Nuova come media partner esclusivi dell’iniziativa.

L’obiettivo del Festival è di creare una rete operativa con tutte le realtà che nel territorio piemontese condividono i principi della sostenibilità, aprendosi a nuove collaborazioni per le future edizioni. In virtù di ciò, anche Casa dell’ambiente ha deciso di credere in questa iniziativa, organizzando 3 eventi per valorizzare l’importanza della sostenibilità nella società di oggi. Si parte il 3 maggio con la proiezione del docu-film “Vento, l’Italia in bicicletta lungo il fiume Po“, prodotto e realizzato a partire dall’idea del Politecnico di Milano di presentare un progetto per la realizzazione di una pista ciclabile che colleghi Torino a Venezia. La pellicola diventa così il diario di un viaggio lungo otto giorni per dimostrare la fattibilità di quella che potrebbe essere la ciclabile più lunga d’Italia e una delle più lunghe d’Europa, e per raccontare un pezzo d’Italia da una prospettiva inedita.

Una volta scesi dalla bicicletta, il 10 maggio vi condurremo tra le Coltivazioni della Canapa industriale della cooperativa Salute Sativa che ci racconterà tutto quello che c’è da sapere su una coltura fin troppo ostracizzata negli ultimi anni La coltivazione della Canapa, quasi completamente dismessa negli anni passati (l’Italia fino al primo dopoguerra era il secondo produttore mondiale), torna oggi a rivelarsi una coltura in grado di incidere in modo sostanziale sulla nostra salute e su quella del nostro ambiente.

Infine, l’11 maggio parleremo dell’Agroecologia in Piemonte e nel mondo, ospitando l’azienda Lo Zafferano del Monviso che porterà la sua storia e quella del suo zafferano che cresce all’ombra del Monviso e, a seguire, i docenti e i ragazzi dell’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo che si occupano di formazione e ricerca per una nuova agricoltura sostenibile e per lo studio ed il mantenimento delle diversità bio-culturali.

 

 

Lascia un commento